Supponiamo che sei il titolare di un ristorante che vorrebbe ampliare la sua scelta di menu e includere nuova clientela. Supponiamo anche che non sai proprio da dove inziare, e per quali delle tante cucine in più optare. Hai davanti diverse scelte: quella vegetariana, quella vegan, quella vegana senza glutine, quella kosher, quella halal … ma quali tra queste?



Booking.com

Qui ti spieghiamo perché tra tutte queste dovresti scegliere proprio quella halal, e come poterlo fare.

  1. Questioni di numeri

Innanzi tutto, tra tutte le cucine più strane, la cucina halal è quella con un maggior numero di potenziali clienti. Solo in Italia risiedono più di 2milioni di musulmani, attenti all’alimentazione halal, e che apprezzano i ristoranti che offrono questo tipo di cucina. Oltre a questi, ci sono i turisti provenienti sia dai paesi dell’OCI (Organizzazione della Cooperazione Islamica), sia quelli provenienti dall’Europa (in Europa risiedono oltre 50 milioni di musulmani), sia anche quelli provenienti dall’estremo Occidente (USA, Canada, Australia).

  1. Questione di opportunità

Mentre in molti paesi europei, molti ristoranti hanno optato anche per offrire servizi muslim friendly e ristorazione halal, in Italia rimangono ancora troppo pochi quelli che hanno fatto questa scelta. In compenso, si trovano ad accaparrarsi una buona fetta di mercato halal, senza essere disturbati da altri concorrenti.

  1. Questione di semplicità

La cucina Halal, a differenza di molte altre, è molto semplice. Le prescrizioni religiose sono limitate ed è semplice adeguare la propria cucina, parzialmente o interamente, per arrivare ad offrire piatti halal. Infatti, molti ristoranti riescono facilmente a mantenere gli stessi piatti che offrivano precedentemente solo utilizzando prodotti halal. Pensiamo ad un piatto di pollo arrosto, oppure alla pasta alla bolognese, è possibile per un ristorante continuare ad offrirli, ma utilizzando carne halal (pur mantenendo la qualità identica o maggiore. Infatti anche le grandi marche, come l’AIA, fornisce carne halal). È chiaro che questo processo non è possibile per la carne di maiale.

  1. Questione di indifferenza

Se opti di carne halal, i tuoi clienti abituali non avranno problemi a consumarla. Gli stessi ristoranti che offrono il pollo arrosto halal, lo offrono a tutti. Ai tuoi clienti (non musulmani) importa solo che sia buono. Non devi per forza dirglielo, lo dici a chi è interessato a mangiare la carne halal.

Ora che abbiamo capito perché farlo, dobbiamo pensare a come farlo. Non aver paura, è molto semplice. Qui ti diamo qualche spunto, ma ti consigliamo sempre di chiedere ad esperti, e noi siamo a tua disposizione.

  1. Apprendi le nozioni base sulla cucina halal
  2. Dai ai tuoi cuochi la lista degli ingredienti haram (poribiti – a breve sarà pubblicata)
  3. Trova i fornitori di carne halal che siano adatti alle tue esigenze di portafoglio e qualità
  4. Trasforma i tuoi piatti in halal
  5. Pubblicizzali nei canali giusti e affiggi all’ingresso del locale la dicitura Halal
  6. Se sei proprio scrupoloso, fatti certificare come ristorante halal

 

Commenta